logo-internal-pages

Attività

Ogni occasione è buona per crescere e condividere esperienze. Nulla è meglio del lavoro insieme per renderci persone libere ed inserite nella società.

Tessitura

La tessitura artigianale è l’arte di incrociare i fili per mezzo del telaio, per formare un tessuto.

Con l’esercizio della tessitura si coltivano facoltà umane fondamentali, quali responsabilità, perseveranza, capacità di decisione e concentrazione.

Grazie alla tessitura la persona costruisce anche un tessuto interiore di creatività e di autostima e si mette al centro di un processo tridimensionale.

img-attivita-1

Candele

Il laboratorio di candele trasforma la pura cera d’api in prodotti artigianali come candele e diversi altri oggetti.

La rivincita del gesto, proprio del procedimento dell’immersione, seguito da una pausa necessaria affinché la cera si freddi sugli stoppini, per procedere ad un’altra immersione, ha un’alta valenza terapeutica.

La concentrazione necessaria nel compiere il gesto seguita dalla distensione della pausa d’attesa, il profumo e il calore sprigionato dalle caldaie che fondono la cera, agiscono direttamente sul corpo vitale, energetico della persona, sostenendolo e rafforzandolo.

Falegnameria

La lavorazione del legno si presta particolarmente per sviluppare e affinare le capacità manuali dell’individuo; è una palestra per modi di essere come vigilanza, attenzione, applicazione, riflessione, concentrazione, diligenza.

Queste peculiarità sono tanto più vantaggiose nelle persone con disabilità mentali, che ne trarranno beneficio per rinforzare i riferimenti spazio-temporali.

img-attivita-2

Giardinaggio

Lo scorrere del tempo, il succedersi delle stagioni che impongono attività specifiche nell’acqua del giardino, sono ausilio fondamentale per prendere contatto con la terra e la sua dimensione.

Le attività che si svolgono in uno spazio ampio e aperto come il giardino di Casa Loïc educano anche a compiere movimenti consapevoli e deliberati, non sempre facili nelle persone disabili che sono più spesso inclini o a movimenti stereotipati, o alla sedentarietà.

Pittura

Gli esercizi di pittura hanno un’impronta terapeutica, specie con la tecnica dell’acquarello con il foglio bagnato, dove il fluire del colore, che non viene necessariamente legato a una forma, stimola le nostre emozioni.

Teatro

Il teatro di Casa LoÏc è un luogo di conoscenza dove si può comprendere ciò che la vita, chiusa nel suo mistero, non riesce a svelare.

img-attivita-3

È una scuola di sentimenti, un tentativo di educazione dell’uomo attraverso le passioni. È anche uno strumento terapeutico perché attraverso la combinazione di parola, movimento, ritmo, musica, danza, vocalità, suono e ogni altro elemento artistico, offre innumerevoli possibilità di esprimere il proprio modo di essere, superando i limiti imposti dalla disabilità fisica e mentale.

Musicoterapia

La musica a Casa Loïc aiuta a scandire i vari momenti della giornata, della settimana, delle stagioni, e delle feste dell’anno e rende più facile sostenere ed entrare nei ritmi dei gesti lavorativi.

Tutto il gruppo di operatori e persone disabili è impegnato in un lavoro di canto corale con un repertorio legato alle stagioni e le feste dell’anno.

img-attivita-4

Euritmia

L’euritmia è una forma d’arte del movimento creata da Rudolf Steiner, che non va confusa né con la danza né con la ginnastica. Nella sua forma artistica è praticata da solisti e gruppi in rappresentazioni teatrali con lo scopo di rendere visibili le leggi della parola o della musica. Nella forma terapeutica è uno strumento importante della medicina antroposofica.

Si basa sulla conoscenza della relazione fra movimento e suono articolato con la parola e con il canto, di cui ripropone le medesime articolazioni: vocali e consonanti per la parola, note e intervalli per il canto.